15 aprile 2019: scoppia un incendio in Notre Dame a Parigi, simbolo della cristianità europea

il mondo è sotto choc davanti ai video in diretta: brucia Notre Dame per cause ancora ignote. Collassa il tetto e la flèche (freccia), l’alta guglia sottile. L’incedio viene spento da una formidabile squadra di  Pompieri. I danni sono notevoli per i costi di restauro, ma la struttura della cattedrale ha, con l’aiuto della Provvidenza, tenuto. All’interno è stato distrutto l’ “altare -tavolo”, quello rivolto verso i fedeli, mentre l’Altare-Altare, rivolto ad oriente, verso Dio, è rimasto illeso. L’eroe sacerdote don Jean-Marc Fournier, cappellano dei Vigili del Fuoco di Parigi, è entrato nella Cattedrale di Notre-Dame che bruciava per salvare l’inestimabile Corona di spine di Gesù Cristo. Secondo il «Guardian», don Fournier, ha insistito nel voler ottenere l’accesso per entrare nella chiesa che stava per essere divorata dalle fiamme e ha aiutato i pompieri a recuperare le Sacre reliquie, tra cui il Santissimo Sacramento, una parte del legno della Santa Croce e la tunica di san Luigi IX.

 

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su print
Stampa
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *