Il giro della settimana (19 gennaio)

Home » Il giro della settimana (19 gennaio)

 

Ue, mea culpa di Juncker: “Durante la crisi austerità avventata. Poca solidarietà con i greci”

Mario Draghi

L’austerità negli anni della crisi è stata “avventata” così come sbagliati sono stati gli insulti rivolti dalle istituzioni europee verso i greci per le loro scelte fiscali. È secco il mea culpa del presidente della Commissione Jean Claude Juncker, intervenuto oggi a Strasburgo per i 20 anni dell’euro. Durante la crisi del debito – ha detto – “c’è stata dell’austerità avventata, ma non perché volevamo sanzionare chi lavora e chi è disoccupato: le riforme strutturali restano essenziali”. – continua a leggere

 

————————————————————————–

 

Attualità – Lettera del Superiore del Distretto

Don Ludovico Sentagne

Cari fedeli,

Come certo saprete, è in questo periodo che le famiglie cominciano ad orientarsi per le future scelte scolastiche dei loro figli: la primavera è già tempo di iscrizioni, e lo stesso vale per le nostre scuole, a Rimini come ad Albano Laziale. Tante volte, ormai da alcuni anni, abbiamo scritto, pubblicato e predicato sulla necessità della scuola veramente cattolica per un’istruzione sana da tutti i punti di vista: non c’è bisogno di aggiungere molto, penso, sulla attuale deriva delle scuole pubbliche e anche di molte scuole sedicenti cattoliche che purtroppo rimangono sostanzialmente di matrice laica. – continua a leggere

 

——————————————————————————-

 

Arresto Battisti, Boldrini su Salvini: “fanno solo propaganda”

Armando Manocchia

In seguito all’arresto di Battisti, la (drammaticamente) ex presidenta della Camera ha scritto su Twitter: “L’arresto di Cesare Battisti in Bolivia è un’ottima notizia, per le famiglie delle vittime e per la giustizia italiana. Grazie alle forze dell’ordine del nostro Paese che hanno contribuito alla sua cattura”. continua a leggere

 

———————————————————————–

 

Terrorismo abortista e iperfemminismo ideologico

Mauro Faverzani

Sono pochi gli organi di stampa, che hanno ripreso la notizia, benché sia di una gravità inaudita, al punto da spingere la Procura ad aprire un’indagine con l’accusa pesantissima di “attentato con fini terroristici”: lo scorso 10 gennaio, all’alba, è stato incendiato e distrutto da ignoti (per ora) il portone della parrocchia di San Rocco a Rovereto. – continua a leggere

 

————————————————————————-

 

I trafficanti uccidono i migranti. Ma la sinistra incolpa Salvini

Sergio Rame

La sinistra è subito partita all’attacco. Da Laura Boldrini ad Andrea Orlando, tutti in fila a puntare il dito. Non appena è arrivata la notizia dell’ennesimo naufragio al largo della Libia, si sono fiondati ad accusare Matteo Salvini chiedendogli di riaprire i porti italiani alle navi delle Ong e a rispondere per gli immigrati morti nel Mar Mediterraneo. “Finché i porti europei rimarranno aperti – ha ribattuto il vicepremier leghista – finché qualcuno continuerà ad aiutare i trafficanti, purtroppo gli scafisti continueranno a fare affari e a uccidere”. continua a leggere

 

—————————————————————————

 

Macron premia Moscovici per aver attaccato l’Italia

Lorenzo Vita

Emmanuel Macron non si dimentica degli amici. Soprattutto se uno di questi è Pierre Moscovici, il potente commissario europeo per gli Affari economici e monetari. E così, non deve sorprendere che il capo dell’Eliseo abbia in serbo per lui un posto d’onore: precisamente la Corte dei conti francese. – continua a leggere

 

————————————————————————–

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su print
Stampa
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mettiti in contatto con noi!

Hai delle domande o delle osservazioni da comunicarci?
Ti risponderemo il più rapidamente possibile!

Europa Cristiana

Direttore Carlo Manetti

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e non di più.

Torna su